spaghetti all'amatriciana
Primi, Ricette

Ricetta della pasta all’amatriciana con guanciale di montagna

Difficoltà

facile

Tempo

15 – 30 minuti

Tipo

primo

Persone

4

Amatriciana, un classico della cucina romana

La ricetta dell’amatriciana è molto gustosa: si tratta di pasta condita con un sugo al guanciale e pomodoro. Questa ricetta è originaria del piccolo comune di Amatrice, in provincia di Rieti e si tratta di un riadattamento della tipica pasta alla gricia, con l’aggiunta del sugo al pomodoro e di altri ingredienti. Il guanciale rimane l’ingrediente principe di questo piatto, ed è importante che sia di buona qualità per la sua riuscita.

Oggi vi proponiamo una pasta all’amatriciana preparata a regola d’arte dalla giovane chef Arianna Gatti.

Se vi piace il guanciale, provate anche l nostri spaghetti alla carbonara

Gli ingredienti per l’amatriciana

  • 250 passata di pomodoro
  • Pecorino romano q.b
  • 4 pomodorini ciliegini
  • Sale grosso q.b
  • 200g guanciale
  • 400g pasta secca lunga
  • Mezzo bicchiere di vino

Come preparare l’amatriciana

preparare-la-pasta-all'amatriciana

Mettere l’acqua a riscaldare e portare ad ebollizione.

Nel mentre, tagliare il guanciale finemente e metterne tre quarti in una padella a fuoco vivo; il restante lo cuoceremo sempre a fuoco vivo dentro un’altra padellina finché non sarà rosolato e croccante.

Aggiungere nella prima padella un po’ di acqua di cottura e il vino per sfumare. Cuocere a fuoco lento con i pomodorini tagliati in quattro per qualche minuto. Appena vedete che i pomodorini stanno appassendo, aggiungere la passata di pomodoro, un po’ d’acqua e un pizzico di sale grosso. Lasciate cuocere il sugo.

Quando la pentola d’acqua comincerá a bollire, aggiungere il sale grosso e poi la pasta.

Finita la cottura della pasta, lasciare da parte un po’ di acqua di cottura e aggiungetela dentro la pentola con il sugo. Scolate la pasta e mettetela dentro la padella, fatela amalgamare con il sugo e poi spolverate con pecorino e parmigiano.

Il guanciale croccante ottenuto nella seconda padella, mettetelo su un pezzo di carta assorbente da cucina per far asciugare dal grasso, poi condite la pasta nel piatto con ancora un po’ di parmigiano e pecorino.

About the author

Related Posts

Lo hai assaggiato? Lascia una recensione

Lo hai assaggiato? Lascia una recensione

La tua email non sarà resa pubblica